Curriculum


Radio Sonora offre servizi di streaming, presentazione, organizzazione di eventi e di iniziative in autonomia, dalla gestione tecnica a quella amministrativa.

Ogni iniziativa è accompagnata da attività di comunicazione online e gestione dei social network, trasversale assieme alle registrazioni quotidiane per la promozione non solo delle trasmissioni e della radio, ma anche di tutte le attività o iniziative dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna alle quali Radio Sonora collabora.

Radio Sonora interagisce con circa un centinaio di soci con i quali si rapporta per le iniziative alle quali collabora e che la riguardano. All'interno dell'associazione vengono creati gruppi di aggregazione utili al lavoro di squadra e all'evoluzione dell'associazione stessa. L'obiettivo ultimo è quello di fare da punto di aggregazione per i giovani della Bassa Romagna attraverso iniziative di carattere culturale e sociale.

ATTIVITA?

Partecipazione giovanile, aggregazione e formazione.

L’associazione Sonora Social Club, attraverso Radio Sonora, vuole favorire il processo di aggregazione tra i giovani collegando tutti i centri e luoghi di aggregazione dell’Unione della Bassa Romagna e permettendo il potenziamento degli strumenti per accrescere il dialogo e la partecipazione dei ragazzi in tutte le loro dimensioni. Lo scopo del progetto e? dare spazio alle idee comuni e allo sviluppo della creativita? dei giovani del territorio.

La sede di Radio Sonora si trova a Bagnacavallo e funge da redazione radiofonica e da centro aggregativo per i giovani del territorio. Inoltre, la radio dispone di una redazione mobile grazie alla quale raggiungere i territori che compongono l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.? Oltre alle attivita? radiofonica, queste redazioni sono un punto di distribuzione della YoungERCard e rappresentano un’occasione di promozione delle associazioni locali, uno spazio di aggregazione e di informazione sulle attivita? e sulle opportunita? per i ragazzi del territorio, un luogo dove trovare informazioni relative all'orientamento e alle opportunita? europee.

Negli anni, sono stati realizzati programmi “di servizio”, tesi all’informazione e all’approfondimento dei temi che piu? da vicino toccano la vita e gli interessi dei giovani (quali l’educazione alla salute, la sessualita?, l’orientamento al lavoro, ecc.).
Abbiamo inoltre collaborato con numerose realta? del territorio, quali poli scolastici, Sert, ASL, Consultori, Croce Rossa, Associazioni di Categoria e InformaGiovani.A partire dal 2017 Sonora Social Club porta avanti progetti di laboratori radiofonici all’interno dei centro estivi organizzati nei comuni della Bassa Romagna e in collaborazione con altre realta? e web radio attive a livello regionale.Nel 2018 e nel 2019 Sonora Social Club ha organizzato, inoltre, il Sonora Radio Fest, giornata a cui partecipano personaggi emergenti e affermati appartenenti al mondo della radio, della televisione e di internet. Sonora Radio Fest nasce da un’idea dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, in collaborazione con l’associazione Sonora Social club, che gestisce Radio Sonora, punto di riferimento di tanti giovani della Bassa Romagna, realizzato con il contributo della Regione Emilia Romagna e patrocinato da Radio Rai e Noisey. Radio Sonora Fest vuole dedicare una giornata ai giovani, alla radio, alla comunicazione, ai linguaggi, alla partecipazione, alla musica, a speaker, musicisti, esperti e produttori di contenuti. Musicisti, autori, scrittori, artisti, professionisti, protagonisti e stakeholder della radio, fruitori e produttori della comunicazione radiofonica, si confronteranno per l’intera giornata, utilizzando tutti i linguaggi.

Nel 2020 e? stato realizzato il festival Mutazioni Post che nasce da un percorso laboratoriale costruito con gli speaker di Radio Sonora. In aprile con “Radio Sonora Covid-19” (podcast nell’ambito dei quali i ragazzi ogni giorno hanno raccontato la propria quarantena), e? scaturito un confronto sulle parole e i nuovi termini conosciuti e utilizzati dal lockdown fino ad oggi. Da qui e? nata l'idea di costruire un percorso che aggregasse, nel rispetto delle regole, ma che fosse anche uno spunto di riflessione sul periodo che i giovani stanno vivendo. Mutazioni post e? il risultato di questi mesi: musica e parole scelte dai giovani, un alfabeto pandemico per approfondire le mutazioni del lessico e delle relazioni. il risultato e? stato finalizzato in 5 concerti in Bassa Romagna. La rassegna e? stata organizzata dal Servizio Giovani dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, in collaborazione con Radio Sonora e i rappresentanti degli studenti delle scuole superiori di Lugo, con il contributo della Regione Emilia-Romagna. Nel 2020 e? stato realizzato su facebook per il Popoli Pop Cult Festival di Bagnara il live dell’evento.

Nel 2020 L’associazione ha partecipato alle riprese documentario ON AIR Con il regista Alessandro Tosatto, lo sceneggiatore Davide Ferrari, Daniela Patella e Tobia Bandini di Radio Sonora, Alessandra Simonelli Direttrice del Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell'Universita? di Padova, e i protagonisti Rocco e Greta.

Cittadinanza attiva e percorsi di area educativa

Dalla sua fondazione a oggi Sonora Social Club ha collaborato con le scuole superiori dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna organizzando vari progetti incentrati sul mondo dell’adolescenza e sui diritti dei giovani, con la volonta? di stimolare un pensiero critico attraverso il confronto continuo con l’esterno, e di accrescere un’appropriazione responsabile della tecnologia, producendo contenuti (progetto Stay Tuned), realizzato ininterrottamente dal 2013 al 2018. Dal 2016 Sonora Social Club partecipa all'organizzazione del Lugout, la giornata organizzata dagli studenti delle scuole superiori di Lugo, in collaborazione con l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e con il patrocinio del Comune di Lugo.
A fine 2017, inoltre, sono state istituite due trasmissioni mensili realizzate dai rappresentati di alcune scuole superiori del territorio con lo scopo di divulgare le principali notizie e iniziative proposte nelle rispettive scuole.

Nel 2019 e? stato realizzato un progetto dal titolo “Speak Up” legato alla produzioni di podcast nelle scuole superiori e medie della Bassa Romagna contro il bullismo, il cyberbullismo e le disparita? di genere.

Nel 2015 Sonora Social Club ha partecipato al progetto nazionale del Garante dell'Infanzia e l'Adolescenza, attuato dall'Associazione Kreattiva, SARAI Teens Digital Radio con workshop partecipativi sulla realizzazione di format radiofonici per il web. Radio sonora e? stata tra le 12 web radio italiane selezionate. Lo scopo e? stato quello di raccontare il mondo dei ragazzi, ma soprattutto di offrire uno strumento di partecipazione per ascoltare il maggior numero di adolescenti. Un prezioso strumento di partecipazione, che ha dato voce a tantissimi ragazzi e ragazze che vivono in territori spesso considerati ai margini. Nel 2015 e? stato realizzato il progetto “Oltre lo specchio”, programma radiofonico di informazione sull'abuso delle droghe e dell’alcool realizzato in collaborazione con la Cooperativa Zerocento di Faenza e con il Sert. Nel 2015 e nel 2016 Sonora Social Club ha realizzato un serie di radio documentari dal titolo Albatross – Giovani in Adriatico, in collaborazione con la fondazione Augusta Pini. Nel 2016 Sonora Social Club ha curato una trasmissione dal titolo “Territori in rete” in collaborazione con Asl Regione Emilia-Romagna e Community Lab.
La trasmissione ha riportato le testimonianze di alcune realta? regionali che operano nel campo, del sociale, della cultura e della progettazione condivisa.

Nel 2016 Sonora Social club ha partecipato alla giornata dedicata al risparmio energetico “M'illumino di meno” promossa dalla trasmissione Caterpillar di Radio 2 con il funzionamento della radio a pedali. Nel 2017 sempre per “M'illumino di meno” e? stata realizzata una diretta al buio in collaborazione con l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. La radio ha avuto non solo la partecipazione di speaker ma anche di ragazzi e cittadini.

dal 2017 ad oggi l’associazione realizza un podcast dal titolo “Come fare un podcast”. Cos'e? un podcast, da dove partire, i contenuti, l'uso della voce, gli strumenti per la registrazione e la pubblicazione. Pillole radiofoniche che sono state trasformate in forma audio grafica sul canale Instagram: https://www.instagram.com/radiowebsonora/?hl=it e Facebook di Radio Web Sonora. Ad oggi sono stati prodotti 49 episodi.

Nel 2017 e? stato realizzato il progetto La citta? raccontata con le consulte dei Ragazzi e delle Ragazze dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna.
Il progetto si e? inserito nell'ambito della conoscenza del patrimonio, attraverso un percorso responsabile volto ad educare i ragazzi al territorio, alla pratica della cittadinanza attiva. Sono state realizzate, da parte delle consulte dei ragazzi, delle audio-guide che hanno presentato la propria citta? o paese all’interno di un percorso turistico che e? andato a toccare le tappe piu? importanti e rilevanti a livello artistico, culturale e sociale. Dal 2017 e? nata una collaborazione con Cefal Emilia-Romagna per favorire il processo di conoscenza e interazione tra i ragazzi richiedenti asilo presenti sul territorio e la comunita? locale.

Nel 2019 e? stato realizzato il “Radio Sonora Summer Lab”, 9 laboratori estivi nei territori dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna (centri estivi e liberi) dedicati ai ragazzi dai 12 ai 16 anni. Una settimana di attivita? suddivisa in due fasi. Durante i primi giorni i partecipanti sono stati introdotti al mondo della radio, analizzati i vari format radiofonici, la conoscenza della strumentazione necessaria e delle figure che operano all’interno di una redazione; successivamente, i partecipanti sono stati suddivisi in gruppi operativi cosi? da rendere il lavoro agile ed equilibrato. Grazie alla suddivisione dei compiti ogni ragazzo poteva scegliere una figura di riferimento tra quelle presenti in una redazione: speaker, regista, tecnico audio e montaggio o scrittura testi, assecondando le proprie attitudini e inclinazioni personali.

Nel 2019 e? avvenuta la partecipazione a “Younger Community Days” a Ravenna nelle giornate del 18 e 19 ottobre, dove si e? svolto il primo festival dei giovani under 30 della Regione Emilia-Romagna. L'incontro e? stato introdotto dalle ragazze e dai ragazzi di Radio Immaginaria e moderato da Radio Sonora. Un confronto tra esperienze, incontri seminariali, tavoli di lavoro tematici e dialogo con giovani e Istituzioni che hanno realizzato progetti innovativi.

Dal 2019 Sonora fa parte del network nazionale ANG IN RADIO, il megafono delle iniziative dell’Agenzia Nazionale per i Giovani legate alle politiche giovanili, ma e? anche uno strumento per informare e ascoltare i giovani, spesso protagonisti delle trasmissioni radiofoniche insieme ad esperti del mondo della politica, della cultura, dell’informazione, del lavoro e della societa?. Sara? uno spazio per promuovere i progetti nell’ambito di Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarieta? partendo proprio dalla voce dei protagonisti; uno spazio fatto con e per i giovani.

Dal 2019 l’associazione fa parte del network nazionale INDIFESA la prima rete di web radio e giovani ambasciatori contro la violenza e le discriminazioni di genere e per il contrasto al bullismo e al Cyberbullismo patrocinata da Terre Des Hommes - Italia

nel 2019 e? stato realizzato il progetto “TUTTI IN GIOCO”. Laboratorio audio- video realizzato in collaborazione con i centri aggregativi giovanili del territorio della Bassa Romagna in collaborazione con Unione dei Comuni della Bassa Romagna finalizzato alla produzione di pillole radiofoniche e trasmissioni radio da trasmettere su www.sonora.it ed alla realizzazione di un prodotto video finalizzato alla sensibilizzazione sulla tematica specifica del contrasto al gioco d'azzardo patologico.

nel 2019 e nel 2020 l’associazione e? stata scelta dall'Agenzia Nazionale per i Giovani per realizzare un programma didattico di formazione sulla digital radio per i volontari del Servizio Volontario Europeo presso la citta? di Roma. E? stato utilizzando lo strumento della radio e del podcast per finalita? educative. Tra le varie esperienze promosse e? presente anche un corso per favorire la conoscenza e l'apprendimento della lingua italiana nel gruppo di volontari attraverso voce, musiche e suoni. I podcast realizzati sono stati resi disponibili nel sito di Radio Sonora e su ANG in radio. In due anni sono stati realizzati 16 corsi tra Roma e Frascati. Nel 2020 sono state pubblicate 20 puntate del progetto Sonora Covid-19 nel quale in ogni puntata 4 speaker della radio hanno raccontano le loro esperienze relative alle loro giornate di quarantena.

Nel 2020 e? stato realizzato il progetto “Radiolina Sonora”. Nelle giornate dei bambini e delle bambine al nido e alla scuola dell'infanzia la lettura di un libro e? un appuntamento irrinunciabile. Pensando a loro e a questo particolare periodo di chiusura causa Covid-19, e? nata l'idea di regalare qualche storia da ascoltare, riascoltare e riascoltare ancora a casa come si fa al nido o a scuola, fino ad imparare a memoria tutte le parole, i suoni e le pause...alla ricerca di quel finale cosi? atteso! Le voci narranti sono del personale dei Servizi Educativi dell'Unione dei Comuni. Il progetto e? curato da Cristiana Santinelli ed Ernesto Sarracino, coordinatori pedagogici. (38 gli episodi realizzati)

Nel 2020 Abbiamo partecipato al progetto "Adolescenza 2.0": due incontri per genitori con esperti e pedagogisti. Gli educatori hanno tenuto conto delle esigenze delle famiglie per scegliere i temi da trattare e progettato uno spazio di incontro, confronto e riflessione sul mondo degli adolescenti“ Un’incontro e? stato tenuto per l’associazione sonora social club da Gianni Gozzoli.

Nel 2020 l’associazione ha curato l’ideazione, progettazione, conduzione e realizzazione del progetto Make Radio – Don't Panic in collaborazione con Regione Emilia-Romagna, Giovazoom e 20 web radio della regione. Due appuntamenti settimanali per un totale di 10 appuntamenti. Gli incontri hanno visto la partecipazione di: Wad, Andrea Borgnino, Marco Villa, Collettivo Grams, Natasha Lusenti, Alfonso Cuccurullo, Stefano Fresi, Andrea Delogu, Elly Schlein, Alessandro Baronciani e Gianmarco Pozzecco.

Nel 2020 L’associazione ha partecipato al progetto in diretta Facebook di Terres des Hommes sull'importanza delle attivita? di peer promotion e di come di sono trasformate durante la fase di emergenza Coronavirus.

Nel 2020 realizzazione corsi estivi Un’estate in radio (5 settimane nel mese di Luglio) presso la sede di Radio Sonora. si propone come corso estivo pensato per ragazzi di eta? compresa tra gli 11 e i 16 anni che nutrano interesse nei confronti del mondo della radio e del podcast. Lo scopo principale del progetto e? quello di introdurre i giovani al medium radiofonico tramite l’educazione non formale, favorendo lo sviluppo delle facolta? comunicative, espressive, emotive e relazionali dei partecipanti. oltre ai corsi su come fare radio sono stati realizzati: Corso base per Dj con Dj Passanti e Simone Guerra, Laboratorio Street Art con Dissenso Cognitivo, Laboratorio di foto con smartphone con CRAC, Laboratorio di Rap a cura di CISIM, Laboratorio di musica elettronica con Tobia Bandini. Inoltre sono stati realizzati 2 laboratori esterni nei comuni di Alfonsine e Conselice.

GAP 2020. Il lavoro sul gioco d'azzardo patologico è stato uno dei temi principali del 2020 di Radio Sonora.
Nel corso dell'estate 2020 - all'interno delle attività di “Un'estate in Radio”, i laboratori estivi curati da Radio Sonora - abbiamo sviluppato una serie di laboratori riguardanti differenti “linguaggi”, lavorando su come creare e trasmettere un messaggio tramite i vari linguaggi analizzati: fotografia, scrittura creativa e street art. Grazie al coinvolgimento della psicologa Chiara Pracucci, dell'avvocatessa Giordana Pasini e dell'esperto di arti visive Mirko Dadich, in autunno abbiamo progettato una campagna di sensibilizzazione al tema del gioco d'azzardo patologico: partendo dalle arti visive i partecipanti ai laboratori hanno realizzato locandine e materiale informativo, che sono stati affissi nei vari comuni dell’Unione e distribuiti ai ragazzi del territorio. Inoltre, dagli incontri e dalle interviste realizzate sono stati estratti dei podcast e dei video informativi disponibili sui canali di Radio Sonora.

Nel 2021 l'associazione ha curato la seconda edizione di "MakERradio Trasmettere e ricevere" da un’idea dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna in collaborazione con la Vicepresidenza e Assessorato alle Politiche Giovanili e al contrasto alle disuguaglianze e alla transizione ecologica della Regione Emilia-Romagna e condiviso e co-realizzato con il tavolo delle 24 webradio della regione, ha offerto ai giovani la possibilità di confrontarsi e conoscere strumenti e linguaggi della radio, abbattendo le barriere imposte dalle misure per il contenimento dell’emergenza coronavirus. Sono stati realizzati 6 incontri con: Carlo Pastore, conduttore radiofonico e direttore artistico del Mi.Ami. Paola Zukar, la “signora del rap italiano”.  Marta Boffelli / Kendrick Lamarta, redattrice Radio Deejay. Luca Micheli, sound designer, musicista, regista. Rodolfo Sacchettini, si occupa di radiodramma, teatro e letteratura. Andrea Marco Ricci, avvocato, presidente di Note Legali, esperto sul diritto d'autore e web radio.

 

Proworking

Il tema dell’occupabilita? dei giovani e? di cruciale importanza per la crescita di un territorio. Da queste esigenze e? nato il progetto “Ingranaggi Musicali” realizzato in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna.
La prima edizione ha avuto luogo nel 2016, e tutt’ora prosegue con un notevole interesse da parte della cittadinanza. Il progetto vuole favorire l'incontro tra giovani e imprese, individuando location ideali e utilizzando la musica quale linguaggio universale dei giovani. Luoghi di produzione industriale e artigianale, che diventano per un giorno luoghi di produzione e fruizione artistica per valorizzare, attraverso la musica, un’idea di impresa come luogo del lavoro e del mercato, ma anche dell’ispirazione e dell’innovazione.

Sono state realizzate 4 edizioni di Ingranaggi festival con 20 concerti in altrettante imprese della Bassa Romagna.

Dal 2014 al 2019 Sonora Social Club ha collaborato con Eroi di Impresa, un progetto per le scuole che avvicina i giovani al fare impresa, mettendo in relazione le nuove generazioni con le imprese locali e divulgando la cultura di impresa nell’era del web 2.0. Nel 2014 Sonora social club ha partecipato al progetto “Impresa creativa”. Un progetto volto ad incentivare i giovani ad intraprendere percorsi imprenditoriali autonomi e facilitare l’avvio e la crescita di start up di imprese giovanili. In collaborazione con Unione delle Provincie Italiane, Provincia di Rimini, Provincia di Ravenna, Unione della Bassa Romagna.

Nel 2020 l’associazione ha progettato e realizzato una serie di podcast per il progetto Ravenna Andata e ritorno realizzato da Art-Er Attrattivita? Ricerca Territorio Area S3 insieme a Tecnopolo Ravenna, Incubatore coLABoRA, Laboratorio Aperto - Ravenna e Cresco coworking Ravenna in collaborazione con Corriere Romagna e Radio Sonora

Europa

Uno degli aspetti sviluppati nel corso degli anni da parte dell’associazione e? la progettazione europea nell’ambito Erasmus + . Nel 2016 c'e? stata la partecipazione al progetto OPEN UP - istituzioni e giovani per idee innovative di Firenze.
Un progetto di dialogo strutturato sull'imprenditoria e l'intraprendenza giovanile finanziato da Erasmus+, promosso da Giovanisi? – Regione Toscana in partenariato con Regione Puglia, Fondazione Sistema Toscana, Puntodock societa? cooperativa, Cooperativa sociale CEIS Formazione, Work in Progress Onlus e con la collaborazione di Regione Emilia- Romagna e Comune di Modena. Nel 2017 Sonora Social Club ha collaborato al progetto Erasmus+ Beam a Santarcangelo di Romagna. Il progetto e? stato realizzato in collaborazione con i Comuni dell’Unione Valmarecchia e l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna.
Circa 60 i giovani fra i 15 e i 30 anni provenienti dall’Unione europea (Spagna, Polonia, Lituania e Italia) hanno condiviso i temi della partecipazione, lavoro e nuove tecnologie – in particolare le potenzialita? offerte dai social network – come strumenti di aggregazione civile e sociale. Nel 2017 Sonora Social Club ha organizzato ed e? stata capofila nel progetto RAISE YOUR VOICE!
Il progetto si colloca all’interno del Programma Erasmus +, Azione chiave 1 – Mobilita? dei giovani e degli operatori giovanili, e ha visto un gruppo di giovani riflettere sull’utilizzo della radio come strumento per avvicinare i giovani e le amministrazioni locali.?

Lo scambio ha coinvolto gruppi di ragazzi provenienti da quattro paesi partecipanti all'Eramus+: Bulgaria, Estonia, Italia e Macedonia.

Nel 2017 nel nostro palinsesto e? nata una rubrica, dal titolo “Erasmus Sofa?”, nella quale vengono intervistati ragazzi che hanno svolto un'esperienza Erasmus e vogliono condividere informazioni, aneddoti e curiosita? a questo riguardo

Nel 2019 Sonora Social Club ha partecipato a Europe 2019 – Attraverso il muro, progetto attuato a Ravenna e provincia che prevedeva la presenza di Radio Web Sonora per la realizzazione di una campagna di comunicazione web – radio, attraverso la formazione e il tutoraggio di un gruppo di giovani volontari. Inoltre, sempre dal 2019 l’associazione partecipa in qualita? di formatore ai corsi di formazione organizzati dall’Agenzia Nazionale Giovani rivolti ai ragazzi che partecipano al programma European Solidarity Corps.

Nel 2020, Radio Sonora ha partecipato alla giornata di inaugurazione di Padova Capitale Europea del Volontariato 2020, per conto di Agenzia Nazionale Giovani.

In occasione della Festa dell’Europa, Sonora Social Club propone da anni una festa dedicata ai temi europei, all’arte e al linguaggio giovanile presso la propria sede di Bagnacavallo.

nel 2020 Partecipazione alla festa dell'Europa con diretta Facebook dedicato agli scambi giovanili in Europa e all’Erasmus+

Legalita?
Nel 2016 Sonora Social Club ha partecipato al progetto “Marcia per la Legalita?” dell’Unione dei Comuni Della Bassa Romagna rivolto alle scuole secondarie di primo e di secondo grado, mirando a educare alla legalita? le nuove generazioni, prevenendo la diffusione di pratiche illegali, valorizzando impegno e partecipazione civile per rafforzare i legami di solidarieta? e per contribuire a costruire societa? fondate sui valori della legalita? e della giustizia. Sonora ha curato la promozione e una serie di interviste realizzate dai ragazzi delle scuole superiori. Nel 2017 Sonora Social Club ha partecipato al progetto “Movi Menti Legali”, progetto realizzato dall'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e con il contributo della Regione Emilia-Romagna. Con la partecipazione di Libera Ravenna e il Gruppo Dello Zuccherificio. Il progetto ha avuto come tematiche la legalita?, la giustizia e la libera informazione, con particolare riferimento al fondamentale ruolo rivestito dalla societa? civile nella difficile lotta contro ogni forma di mafia e corruzione. Dal 2019 l’associazione partecipa a “Tutti in gioco” progetto portato avanti nelle scuole secondarie di secondo grado e nei centri ricreativi, volto alla diffusione di una cultura della legalita? e di una coscienza in merito al gioco d’azzardo patologico.